NASCE LA APP THANKYOOH, PER RACCOGLIERE FONDI DESTINATI A PROGETTI DI CHARITY A OGNI ACQUISTO

Due giovani startupper milanesi lanciano l’idea del profit sharing sugli acquisti per sostenere raccolte di solidarietà in tutto il mondo


Si chiama Thankyooh l’app che promette di cambiare il mondo a ogni acquisto e che verrà lanciata a Brescia il 27 ottobre proprio durante una serata di beneficienza “La Cena del Cuore”.

Thankyooh è il primo sistema di loyalty che ad ogni acquisto premia i progetti sociali. La mission di Thankyooh, disponibile per IOS e Android, è quella di rendere le donazioni semplici e alla portata di tutti, sia per i consumatori che per le aziende che fanno transazioni su internet.

Ma come funziona l’app? “È molto semplice: per ogni acquisto il consumatore può decidere a chi donare la percentuale dell’importo della transazione messa a disposizione dall’azienda, il cosiddetto profit sharing destinato al sociale. Gli acquirenti si fanno così promotori in prima persona di progetti sociali, che possono essere realizzati grazie al sostegno di altri consumatori”, sostiene Matteo Ligari, CEO e co-founder di Huulke insieme a Yresse Abia, società nata nel 2015 per risolvere il problema principale che delle start up: il ritardo nell’esecuzione. Oltre il 90% delle realtà digitali, infatti, non vede la luce per mancanza di tempestività e non per un’idea scadente. “Anche un lampo di genio non renderà mai senza una strategia rapida e ben costruita alla base”- è il motto che anima i due giovani soci fondatori.

La app, una sorta di 8xmille 2.0, si prefigge di coinvolgere tutte le parti che intervengono nella transazione: dal canto loro le attività commerciali possono destinare una percentuale dell’incasso a progetti sociali, sarà poi l’acquirente a decidere a quali di questi progetti destinarla. “I commercianti si trovano così anche a poter utilizzare al meglio un potente strumento di marketing sociale, semplicemente comunicando che tramite un acquisto presso di loro si contribuisce ad aiutare il prossimo- prosegue Matteo Ligari -I cittadini di tutto il mondo, attraverso i propri consumi, orientano le donazioni. Inoltre ogni persona, gruppo o organizzazione può creare con facilità un progetto sociale e chiedere il sostegno di tutti”.



L’utente di ThankYooh può quindi creare, direttamente con la app, il suo fondo di donazioni volontarie e decidere a quale progetto sociale destinarle e quanto donare ad ogni suo acquisto. Questo processo diventerà poi automatico grazie all’accordo preso con un sistema di pagamento già presente nei negozi, il quale riconoscerà il donatore e ad ogni suo pagamento avvierà automaticamente la transazione commerciale, tenendo conto della percentuale di donazione.

“Il passaggio successivo è quello di ottenere la fiducia dei negozi che potranno decidere a loro volta di aggiungere una ulteriore percentuale da destinare ai progetti sociali. In questo modo i consumatori hanno a disposizione un modo facile e continuativo per fare donazioni in maniera automatica, senza dover fare nulla”, conclude Ligari.

Durante la serata di presentazione, che si terrà presso Villa Fenaroli, in via Giuseppe Mazzini 14 – Rezzato (BS), i partecipanti riceveranno un’email con tutte le informazioni e il link attraverso il quale registrarsi alla serata, e per effettuare il pagamento tramite Thankyooh. Una quota del biglietto sarà devoluta direttamente alle donazioni.


Huulke nasce nel 2015 per risolvere il problema principale che affrontano le start up: il ritardo nell’esecuzione. Oltre il 90% delle realtà digitali, infatti, non si vede la luce per mancanza di tempestività e non per un’idea scadente. Il metodo consiste in un percorso composto da 6 step per mettere alla prova l’idea e trasformarla in un prodotto digitale senza sprecare tempo e denaro. I soci fondatori sono Matteo Ligari e YresseAbia.

Matteo Ligariè laureato in ingegneria civile, si divide da sempre tra gli Stati Uniti e l'Italia. Ha lavorato nel campo degli investimenti immobiliari, della tecnologia ed è ideatore di diversi progetti digitali. YiresseAbia è laureato in ingegneria biomedica con una propensione al software engineering, è stato ideatore e co-fondatore di numerosi progetti web. Pioniere digitale, ha lavorato come sviluppatore, project manager e CTO per importanti web agency.
NASCE LA APP THANKYOOH, PER RACCOGLIERE FONDI DESTINATI A PROGETTI DI CHARITY A OGNI ACQUISTO NASCE LA APP THANKYOOH, PER RACCOGLIERE FONDI DESTINATI A PROGETTI DI CHARITY A OGNI ACQUISTO Reviewed by Claudio Pasqua on 18:35 Rating: 5

Nessun commento