CONTI CORRENTI SEMPRE PIÙ CARI: UN LENTO E CONTINUO SALASSO PER I CORRENTISTI

Attenzione ai vostri conti correnti, perché sono tornati a farsi più cari. Fino a 4 euro di aumenti per le operazioni allo sportello, ma sono rincarati da ottobre ad oggi anche gli invii degli estratti conto e le spese di gestione dei conti correnti



Le operazioni di fusione, aggregazione e salvataggio di numerosi istituti di credito della penisola hanno portato con sé un rincaro delle spese di gestione dei depositi, dopo cinque anni in discesa continua. 

Quanto ti costa annualmente la tua azienda? 


A scattare la fotografia è stata la Banca d’Italia che, come ogni anno, ha passato al setaccio le condizioni praticate a milioni di risparmiatori attraverso la verifica dell’indicatore sintetico di costo applicato ai loro conti correnti. Ebbene, nel 2016 (ultimi dati disponibili), la spesa media per la gestione di un conto corrente è cresciuta di circa 1,1 euro rispetto all’anno precedente (quando era calata di 5,3 euro), arrivando a toccare i 77,6 euro. Si è andata così a interrompere la fase di progressiva riduzione, cominciata nel 2010 e proseguita fino al 2015, durante la quale il costo medio per la tenuta di un conto corrente era calato del 3,4% all’annuo per una diminuzione complessiva di 14,6 euro.

AUMENTI ANCHE PER I CONTI CORRENTI ONLINE 

Non si salvano neppure i conti online dal rincaro: le banche introducono nuove spese di gestione dei conti e per operazioni effettuate allo sportello e prelievi dai bancomat. Si può arrivare, secondo le stime, fino a ben 4 euro per un'operazione allo sportello, a 2 euro per l'invio dell'estratto conto e a 35 euro per l'apertura di un conto online dalla filiale fisica.

Le variazioni dei costi toccano il prelievo contante allo sportello, movimenti allo sportello, bonifici disposti in filiale, costo per ogni utenza domiciliata in banca. E per istituti di credito attivi sostanzialmente sul web cambiano le condizioni nell'11% dei casi analizzati con variazioni relative: costo per ogni utenza domiciliata, prelievo Atm su propria banca, altra banca e prelievo in un altro paese dell'Unione. Secondo quanto riporta, Il Corriere delle Comunicazioni, dal 1° ottobre, pur mantenendo a zero il canone mensile, tra gli istituti di credito virtuali che applicheranno rincari vi saranno: conto Hello! Money di Hello Bank (4 euro per bonifico allo sportello e 1 euro per l'estratto conto cartaceo); conto corrente Digital di Che Banca! con 3,80 euro per costi extra; We Bank di Webank.it dove un bonifico costerà 3 euro e 1,35 l'estratto conto cartaceo.



CONTI CORRENTI SEMPRE PIÙ CARI: UN LENTO E CONTINUO SALASSO PER I CORRENTISTI CONTI CORRENTI SEMPRE PIÙ CARI: UN LENTO E CONTINUO SALASSO PER I CORRENTISTI Reviewed by Claudio Pasqua on 14:00 Rating: 5

Nessun commento