IL BITCOIN CROLLA: PERDE IL 40% IN CINQUE GIORNI

A inizio settimana ha toccato il valore record di 20.000 dollari, ieri ne valeva poco più di 11.000. A Chicago sospesa la trattazione dei future. Male anche le altre criptovalute


Dopo settimane in cui sembrava non arrestarsi, il bitcoin a sorpresa va in picchiata: il prezzo della criptovaluta è crollato sotto i 13mila dollari (a 12.560), il 40% rispetto al record di lunedì, quando aveva registrato un picco di 19500 dollari.

La caduta precipitosa arriva dopo una serie di avvertimenti da parte di analisti e governi sul rischio di una bolla che potrebbe scoppiare da un momento all'altro. All'origine del calo, secondo alcuni analisti, il fatto che gli investitori stanno facendo una presa di coscienza: "La forte domanda da parte di investitori anche poco esperti ha provocato una frenetica domanda di monete con scorte limitate".

Al suo apice, Bitcoin era salito di quasi 30 volte dall'inizio dell'anno. Ma è il sesto giorno di ribassi consecutivi per Bitcoin, la più lunga serie dallo scorso settembre. Al record di una settimana fa, quando la criptovaluta sfiorò i 20mila dollari (era il 17 dicembre), sono seguiti una serie di cali che l'hanno portata oggi sotto quota 12.000 dollari, a 10.9 alle 14 di venerdì 22 (-30%). Ma i ribassi nel mondo delle cripto coinvolge anche le altre principali valute come Bitcoin Cash (-31%), Ethereum (-20%) e Litecoin (-22%).
IL BITCOIN CROLLA: PERDE IL 40% IN CINQUE GIORNI IL BITCOIN CROLLA: PERDE IL 40% IN CINQUE GIORNI Reviewed by Redazione on 20:59 Rating: 5

Nessun commento