DOVE INVESTIRE OGGI? I CONSIGLI DI WALTER MOLADORI, CONSULENTE FINANZIARIO

Può un investimento rispettoso del pianeta su cui viviamo essere più redditizio rispetto alle classiche forme di investimento? Secondo numerosi studi, si: i portafogli sostenibili rendono di più. Complice il fatto che è finita l’era in cui i BOT avevano tassi d’interesse a doppia cifra, si guarda al rendimento, ma senza esagerare. E se ne guadagna anche il pianeta, tanto meglio. 

DOVE INVESTIRE OGGI? I CONSIGLI DI WALTER MOLADORI, CONSULENTE FINANZIARIO

Oltre il 60% degli italiani intervistati nell’ultimo studio curato da Doxa non avrebbe problemi a investire in finanza sostenibile. 

“Il mercato è pronto” - ci spiega Walter Moladori, consulente finanziario ed esperto in investimenti ad alto rendimento - ed esistono alcuni fondi di investimento molto interessanti che si rivolgono sia agli imprenditori che agli investitori istituzionali e nascono dall’unione di aziende specializzate nelle energie rinnovabili, che hanno il comune obiettivo di sfruttare le competenze aggregative del Fondo, capace di trasformare la finanza in uno strumento eco-sostenibile che genera profitto”.
 
Walter Moladori, consulente finanziario ed esperto in investimenti ad alto rendimento “Inoltre da un’indagine Nielsen (una azienda di New York famosa per le sue accurate analisi di mercato) si evince da una parte la significativa propensione dei consumatori che oggi è disposta a pagare un prezzo superiore per prodotti ecosostenibili, dall’altra una maggior attenzione all’ambiente: una richiesta che arriva sempre dai consumatori e che stimola lo spirito competitivo delle imprese”.

Sempre più attenti a cosa mettono nel piatto facendo acquisti da imprese sostenibili, gli italiani non sono altrettanto attenti quando investono. Il 56% degli intervistati è convinto che il rischio di un investimento sia lo stesso, sia che si tratti di un'azione di un'impresa green, sia che si tratti di quella di un'azienda che lavora "sporco". 


Leggi anche 




Il fattore rischio è agli ultimi posti come opzione per chi vuole mettere a frutto il suo portafoglio, complice anche l’ultima crisi economica, che tanti danni ha fatto agli investitori. 

Gli investimenti normalmente vengono fatti tramite banche e consulenti finanziari che registrano, almeno sotto questo punto di vista, un aumento della fiducia. Gli organi di vigilanza invece, complice anche gli scandali di Banca Etruria e i crac delle banche venete, perdono la fiducia dei risparmiatori. La priorità degli italiani risulta comunque essere la sicurezza. 

Se i consumatori hanno aumentato la loro consapevolezza relativa all’eticità dei loro investimenti, banche, assicurazioni e consulenti finanziari non lo sono altrettanto, e soprattutto non informano nel dettaglio i loro clienti, dato che solo il 4% sa quali titoli compongano il portafoglio. Inoltre non tutti gli istituti di credito propongono investimenti sostenibili, infatti solo il 7% dei consulenti finanziari ha proposto agli intervistati prodotti finanziari sostenibili. E pochi e poco chiari sono i prospetti informativi, dove la sostenibilità del prodotto non è sufficientemente spiegata. 

La sfida principale nel mondo degli investimenti è fornire più indicazioni e informazioni agli investitori, siano essi piccoli risparmiatori o meno. Il risparmio è importante per il sistema paese, ma ci vuole responsabilità da parte dei gestori, in primo luogo dato che nel nostro recente passato istituti di credito e consulenti finanziari hanno messo a repentaglio la fiducia nell’intero sistema. In uno Stato dove pensioni e welfare non sono più così sicuri, risparmiare e bene diventa essenziale.

Proprio per questo è importante fidarsi a un competente consulente finanziario: un professionista che vi assista nel settore degli investimenti finanziari e delle scelte assicurative e previdenziali.


"Nel mercato finanziario - spiega Walter Moladori - si scambiano prodotti complessi e lo stesso mercato è eccessivamente regolato da norme complicate. È evidente che per una protezione efficace del risparmiatore-investitore è necessario qualcosa in più delle regole e della stessa vigilanza. Il servizio di consulenza finanziaria può servire proprio a questo".

Le esigenze che spingono gli investitori a rivolgersi a un consulente di fiducia sono: la pianificazione finanziaria di lungo periodo e la protezione del patrimonio.
Il consulente finanziario, per poter assolvere alla sua funzione, deve conoscere a tutto tondo il proprio interlocutore e “prendersene cura”: solo dopo aver valutato la sua situazione complessiva (personale, familiare, professionale, finanziaria, patrimoniale) può successivamente pianificare le scelte adeguate rispetto agli obiettivi che si intendono realizzare.

Il consulente crea con il cliente una relazione duratura nel tempo così lo potrà aiutare nel monitorare gli investimenti e eventualmente consigliare modifiche necessarie in caso di mutate condizioni (del mercato, dell’investitore e della sua famiglia); in questo modo egli aiuta il risparmiatore a comprendere al meglio la relazione tra rischio e investimento, che può variare nel tempo, salvaguardando sempre i suoi interessi e consentendogli di fare scelte di investimento consapevoli.

Potete qualsiasi domanda potete contattare Walter Moladori su waltermoladori.allianzbankfa.it o via email a walter.moladori@allianzbankfa.it o al Tel: 030/9142749 - 9140058
DOVE INVESTIRE OGGI? I CONSIGLI DI WALTER MOLADORI, CONSULENTE FINANZIARIO DOVE INVESTIRE OGGI? I CONSIGLI DI WALTER MOLADORI, CONSULENTE FINANZIARIO Reviewed by Redazione on 00:54 Rating: 5

Nessun commento