HO PIU DI 60-70 ANNI: COME INVESTO IL MIO PATRIMONIO?

È stato recentemente pubblicato da Ubs il primo numero globale di Investor Watch, la più grande ricerca al mondo sugli investitori facoltosi, dove si pone l’attenzione sul legame tra patrimonio, salute e longevità. 


Fra i 5000 investitori intervistati, 400 erano italiani. L’attesa principale è vivere fino a cento anni, anche se è la salute che catalizza le attenzioni di tutti, anche più del proprio patrimonio. I costi sanitari rappresentano il principale timore seguito da quello di dover lavorare più a lungo per poter mantenere il proprio stile di vita o cambiare le abitudini di spesa per conservare il proprio patrimonio.

Proprio a causa di questi timori legati all’aspettativa di vita, sono cambiati gli investimenti, che diventano sempre più a lungo termine, con una forte fiducia nelle obbligazioni, mentre una quota sorprendentemente alta di investitori italiani vede del valore a lungo termine nella liquidità. Il cambiamento di mentalità riguarda anche la pianificazione successoria, e la maggioranza degli imprenditori italiani intervistati programma di lasciare una gran parte del proprio agli eredi mentre sono ancora in vita. 

LA PAROLA AL CONSULENTE FINANZIARIO: WALTER MOLADORI

Il consulente finanziario è un professionista che assiste il cliente nel settore degli investimenti finanziari e delle scelte assicurative e previdenziali. Per questo abbiamo intervistato il dott. Walter Moladori, che da anni si occupa di gestione del patrimonio finanziario di imprese e famiglie. A lui chiediamo quanto sia  importante rivolgersi a un consulente.





Gestire correttamente la propria finanza personale è basilare in un epoca come quella attuale in cui il mondo finanziario sta diventando estremamente complesso da comprendere

Non è necessario avere grandi somme da investire o gestire... vero?

Assolutamente no. Può essere l’università del proprio figlio, la casa al mare dei desideri, l’attività che si è voluto sempre aprire ma non si sapeva da dove partire per il finanziamento. Oppure valorizzare il patrimonio immobiliare. Dalla valutazione di ogni immobile, alla verifica dei dati catastali a volte difficili da reperire e valutare “peso” e potenzialità dei propri investimenti immobiliari.

E poi c'è il discorso legato al patrimonio di successione, all'eredità.
Esattamente: non lasciare che siano altri a decidere il futuro del vostro patrimonio. Avete la possibilità di pianificare oggi la successione dei vostri beni per evitare di affidare ad altri la decisione sul loro futuro e lasciare in eredità la discordia. Sulla carta è possibile simulare gli impatti delle vostre scelte di successione, capire vantaggi e conseguenze fiscali e ottimizzare al meglio il piano di successione perché porti in eredità solo benefici e benessere per i tuoi cari.

E nel caso di imprevisti?


È importante affidasi a un consulente per cogliere le migliori soluzioni assicurative per proteggere ciò che per noi è importante: la nostra salute, i nostri familiari, i nostri beni, la nostra serenità. Dalle esigenze alle soluzioni specifiche, per difenderti dai rischi e dagli imprevisti che possono minare i tuoi progetti di vita e permetterti di dedicati a ciò che amiamo. Un consulente serio vi spiega nel dettaglio cosa potete fare per prevedere rischi e imprevisti, e poi lascia a voi la scelta.
Nel caso di dubbi o domande? 

Mi potete inviare i vostri quesiti a walter.moladori@allianzbankfa.it oppure ai contatti che trovatte su waltermoladori.allianzbankfa.it


In ogni caso pianificare la propria vita fino al compimento dei cento anni è complesso, specialmente in Italia, dove è difficile programmare piani efficaci di durata superiore ai 10 anni. Specialmente vista l’importanza data alla salute, che supera anche la crescita del proprio patrimonio personale. Quasi l’80% degli intervistati teme infatti il deterioramento della propria salute nel corso del prossimo decennio. Molti investitori italiani ritengono anche che lavoro e longevità siano strettamente collegate, infatti il 79% crede che il lavoro abbia un effetto positivo sulla loro salute e pertanto l’intenzione è quella di continuare a lavorare finché la salute lo consente. 

Negli investimenti a lungo termine, uno dei settori maggiormente presenti è quello della salute, seguito da materiali e beni di prima necessità (sostituiti dagli investimenti nel settore energetico per i più giovani). Come già accennato, vengono modificate anche le pianificazioni successorie, con oltre il 60% degli investitori a livello globale che dichiara di voler donare una quota maggiore del proprio patrimonio ai nipoti piuttosto che ai figli, in quanto credono sia più utile nella particolare fase di vita dei nipoti.
HO PIU DI 60-70 ANNI: COME INVESTO IL MIO PATRIMONIO? HO PIU DI 60-70 ANNI: COME INVESTO IL MIO PATRIMONIO? Reviewed by Redazione on 17:25 Rating: 5

Nessun commento