L'ANATOCISMO BANCARIO: SE PAGHI TROPPI INTERESSI FORSE STAI SUBENDO UN ILLECITO

L’anatocismo bancario è, come noto, uno dei reati più subdoli, ma in certi casi si supera anche questo limite. L’ex direttore di una BCC avrebbe gonfiato oltre 1000 mutui appropriandosi, complessivamente, di oltre 1,7 milioni di euro. Pare che, una volta ottenuta l’autorizzazione all’intervento informatico sui singoli mutui, ne abbia approfittato per innalzare le rate e intascarsi la differenza. 


Nel fascicolo di indagine relativi a questa scabrosa, si legge che il direttore in questione si sarebbe fatto attribuire l'abilitazione informatica per intervenire direttamente sulle condizioni dei singoli rapporti, per applicare fraudolentemente a contratti di mutuo già in essere una soglia minima non prevista o incrementando quella pattuita. Non solo, ma anche applicando valori Euribor maggiorati rispetto a quelli ufficiali e aumentando il valore dello spread contrattualmente pattuito. Per questo motivo dovrà rispondere di appropriazione indebita con altri vertici della banca in concorso ovvero il presidente del consiglio di amministrazione, il suo vice e cinque membri dello stesso CDA.


Non molti sanno in cosa consista l’anatocismo. Eppure secondo alcune stime recenti della Fondazione SDL vi sarebbero anomalie nel 98,76% dei casi che riguardano soprattutto il fenomeno del calcolo degli interessi sugli interessi maturati. In pratica vengono calcolati interessi aggiuntivi sugli interessi ancora da versare all’istituto di credito, aumentando conseguentemente il debito nei confronti dell’istituto stesso. Ne parliamo QUI

L’anatocismo bancario è, a partire dalla storica sentenza emessa dall’attuale presidente della Fondazione SDL Piero Calabrò, oggetto di attenzione dalla vigilanza bancaria, e l’Antitrust è stato protagonista nei mesi scorsi di una multa record ai danni di tre istituti di credito. La multa comminata dall’Antitrust, che in totale ammontava a ben 11 milioni di euro, inizia a fare chiarezza anche dal punto di vista normativo visto e considerato che le banche, in questi anni, hanno approfittato di un contesto in evoluzione che consente l’applicazione dell’anatocismo solo ed esclusivamente per gli interessi che il cliente autorizzi preventivamente ad addebitare sul conto corrente.

Leggi anche



L’anatocismo è una pratica che va a danno dei consumatori costretti quindi ingiustamente a pagare soldi non dovuti. Gli istituti di credito, sfruttando l’anatocismo come politica aziendale, hanno fornito informazioni non attinenti al vero, o quanto meno parziali, volte cioè a scoraggiare, evidenziando solo gli effetti negativi che si sarebbero manifestati in caso di pagamento non effettuato degli interessi di mora e la conseguente iscrizione negli elenchi dei cattivi pagatori. Inoltre nelle informative non si accennava minimamente a quello che sarebbe successo in seguito all’autorizzazione connesse con l’applicazione di interessi anatocistici.

Società come SDL Centrostudi si impegnano da sempre a chiarire i dubbi dei correntisti e dei titolari di aziende che si ritengono vessati dalle banche e che, in diversi casi, stanno per perdere la casa o l’azienda a causa di debiti contratti con le banche per mancato pagamento di rate del mutuo. In moltissimi casi SDL Centrostudi è riuscita a bloccare le ingiunzioni di sfratto e di sequestro dimostrando che l’istituto di credito era colpevole di anatocismo o di usura bancaria, se non di entrambi i reati finanziari.
L'ANATOCISMO BANCARIO: SE PAGHI TROPPI INTERESSI FORSE STAI SUBENDO UN ILLECITO L'ANATOCISMO BANCARIO: SE PAGHI TROPPI INTERESSI FORSE STAI SUBENDO UN ILLECITO Reviewed by Redazione on 16:34 Rating: 5

Nessun commento