APRIRE UN CONTO IN SVIZZERA CONVIENE?

Da giorni ormai lo spread fra titoli di stato italiani e quelli tedeschi supera quota 300 punti, con punte anche superiori ai 330. Allo stesso tempo fra i risparmiatori tornano a correre voci di prelievi forzosi con il ritorno del fantasma del 1992, quando lo Stato prelevò il 6 per mille da tutti i depositi bancari. Nonostante le rassicurazioni in merito del ministro dell’Interno, sempre più risparmiatori italiani, in via precauzionale, stanno aprendo conti correnti in Svizzera e in altri Stati dell’Unione Europea in maniera del tutto legale. Ma quanto conviene? Lo chiediamo al dott. Walter Moladori, Financial Advisors (consulente patrimoniale familiare. 


Per aprire in maniera legale un conto corrente in uno stato estero, è necessario rispettare le norme fiscali italiane, indicando la giacenza media del conto nella dichiarazione Irpef così come la provenienza del denaro: tutto deve essere tracciato, niente contanti. Allo stesso modo è necessario analizzare eventuali limiti di tetto massimo o minimo sui depositi posti dagli stati. I soldi depositati in qualsiasi conto corrente europeo sono protetti fino a 100.000 euro in caso di fallimento della banca. In Svizzera una regola analoga mette il tetto di 100.00 franchi. 

Aprire un conto corrente all’estero non è complesso anche se, specialmente in paesi come la Svizzera, sia necessario recarsi di persona, e non è illegale, a patto che vengano rispettati gli obblighi relativi alla denuncia del saldo conto nella dichiarazione dei redditi annuale e di versamento delle eventuali imposte sulle attività finanziarie detenute all’estero, per esempio l’IVAFE in Italia. Allo stesso modo trasferire soldi all’estero è legale, a patto che le fonti siano lecite e le operazioni fiscali siano regolarmente comunicate allo stato italiano.

Walter Moladori
Walter Moladori

La FINMA, l’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari che ha poteri sovrani su banche, assicurazioni, borse, commercianti di valori mobiliari, investimenti collettivi di capitale, distributori e intermediari assicurativi, ha il compito di tutelare creditori, investitori e assicurati, garantendo allo stesso tempo il buon funzionamento dei mercati finanziari. Grazie all’attività di quest’autorità di vigilanza del mercato finanziario svizzero, le banche sono costantemente più sicure al mondo.

Infine, va ricordato che attualmente in Svizzera non è possibile aprire un conto corrente semplicemente online, e bisognerà per forza recarsi di persona presso l’istituto scelto. Si può fare ricorso ad alcuni intermediari, che apriranno il rapporto per conto di terzi, e ovviamente non sono economici.

Se volete risparmiare, meglio optare per aprire un conto corrente in Italia. Per quanto la situazione può essere più o meno complicata, non succederà mai che tutte le banche italiane falliscano o che i risparmiatori perdano il proprio denaro. Scegliete una banca italiana affidabile con l’aiuto del nostro comparatore ed evitate problemi fiscali.


Conviene davvero spostare dei risparmi in Svizzera o in altri Stati esteri?


Normalmente chi decide di aprire un conto all’estero lo fa “di pancia”, specie se piccolo risparmiatore, per via di timori legati a una catastrofe finanziaria così grande da mandare all’aria le banche. Di solito infatti non è legata a una ricerca di maggiori rendimenti, dato che in Svizzera, come in Italia, i conti correnti offrono un tasso vicino allo zero. Normalmente viene sconsigliato ai piccoli risparmiatori, dato che si va incontro a costi mediamente più alti e scomodità dal punto di vista delle dichiarazioni fiscali, per proteggersi da un pericolo che al momento è davvero poco concreto.



Per contattare Walter Moladori o per domande su come investire al meglio il proprio patrimonio: waltermoladori.allianzbankfa.it - www.waltermoladori.it Tel: 030/9142749 - 9140058


Leggi anche
L'IMPORTANZA DI UN CONSULENTE FINANZIARIO 

COME SCEGLIERE L'INVESTIMENTO PER I TUOI FIGLI 



APRIRE UN CONTO IN SVIZZERA CONVIENE? APRIRE UN CONTO IN SVIZZERA CONVIENE? Reviewed by Redazione on 08:26 Rating: 5

Nessun commento