BANCHE: BASTA CON SCANDALI COME BANCA ETRURIA

A Verona si è tenuto il 24° congresso di Assiom Forex, associazione che promuove l'analisi, lo studio e la ricerca di tecniche, strumenti e tematiche relative ai mercati finanziari, promuovendo allo stesso tempo i rapporti con le Autorità Monetarie e di Vigilanza.


Il momento più importante è stato quello della tavola rotonda dedicata al tema “Le banche in Italia: una rivoluzione in atto tra Fintech, consulenza e gestione degli NPL”. 

Uno degli interventi più importanti è stato quello di Magda Bianco, capo del Servizio tutela dei clienti e anti riciclaggio della Banca d’Italia, che ha analizzato l’aspetto più importante, anche se più lento ad adattarsi: la normativa. Secondo quanto detto da Bianco, la vigilanza vuole accompagnare i cambiamenti in corso evitando distorsioni competitive, ma è necessario che vi sia una forte adesione delle banche e degli istituti di credito per instaurare un nuovo livello di correttezza a trasparenza verso la clientela, per evitare situazioni come quelle avvenute con lo scandalo di Banca Etruria, dove ai clienti sono state vendute obbligazioni subordinate approfittando della scarsa conoscenza finanziaria dei clienti. Il fatto che le banche e gli istituti di credito collaborino alla stesura della normativa e siano in prima linea per la sua applicazione sarà uno degli aspetti che potranno aumentare il grado di fiducia dei clienti verso le banche.


LEGGI ANCHE 

Il legame che c’è fra istituto di credito e cliente è un aspetto estremamente importante, che va difeso e migliorato nella fase di cambiamento tecnologico causato dal fintech. 

Inoltre, secondo Massimo Giordano, managing partner di McKinsey Mediterranean office, le banche hanno dei vantaggi che, se sfruttati, le possono aiutare a competere nel mondo del fintech: “Hanno i clienti, hanno la loro fiducia e hanno una mole di dati da studiare e analizzare”. Un quarto elemento si riaggancia al tema della normativa: “Le banche sono già abituate a lavorare in un contesto regolamentato, e non è facile. E la regolamentazione si estenderà prima o poi anche al mondo del fintech. Anche sotto questo aspetto le banche partono avvantaggiate”.

Fra i cambiamenti principali promossi dal fintech troviamo il cambiamento delle strategia, che diventano sempre più personalizzate per ogni cliente, e sulla cybersecurity entrambi aspetti sui quali i giganti della Silicon Valley sono sicuramente più avanti, anche grazie all’abitudine di fare Data Mining con i dati forniti dagli utenti. 
BANCHE: BASTA CON SCANDALI COME BANCA ETRURIA BANCHE: BASTA CON SCANDALI COME BANCA ETRURIA Reviewed by Redazione on 18:34 Rating: 5

Nessun commento