COME SOPRAVVIVERE A EQUITALIA (ORA AGENZIA DELLE ENTRATE-RISCOSSIONE)

Le cartelle di pagamento di Equitalia, o come si chiama ora "Agenzia delle Entrate-Riscossione”, sono un incubo ricorrente nella vita degli italiani.  SDL Centrostudi, società bresciana esperta nel campo della lotta agli abusi bancari e degli agenti di riscossione ci spiega come si evita di incorrere in sanzioni più gravi come il pignoramento dei beni. 





È poco noto che è possibile rateizzare il pagamento in 72 rate mensili inviando richiesta mediante raccomandata o, in alternativa, possono presentarla direttamente ad uno degli sportelli competenti per territorio. 

Per importi fino a 60 mila euro, la richiesta può anche essere presentata on-line. In alcuni casi, presentando la dovuta documentazione, è possibile richiedere un piano straordinario fino a 120 rate di importo costante.

Dopo aver visto accolta la richiesta di rateizzazione, versare la prima rata consente che non si venga considerati inadempienti verso gli enti creditori, evitando di conseguenza fermi o ipoteche. Il beneficio della rateazione decade in caso di mancato pagamento di cinque rate anche non consecutive (D. Lgs. N. 159/2015).

In caso non si riesca a onorare il pagamento delle rate, prima di rischiare di vedere annullato il piano, è possibile chiedere un allungamento dei tempi, presentando l’apposita documentazione. La proroga, richiedibile una sola volta, può essere ordinaria, fino a un massimo di ulteriori 72 rate (6 anni), o straordinaria, fino a un massimo di 120 rate (10 anni). A seconda che la proroga richiesta sia ordinaria o straordinaria, la rate possono essere, rispettivamente, costanti/crescenti oppure solo costanti.

In caso non venga accettata la richiesta di finanziamento, è possibile richiedere l’applicazione della cosiddetta Legge 3/2012 – meglio nota anche come ‘Legge salva-suicidi’ -, grazie alla quale è stato possibile salvare dal tracollo economico (ma anche fisico e psichico) persone ormai vittime da tempo della cosiddetta ‘morte civile’: impossibilità di intestarsi un bene mobile o immobile (auto o casa, per paura che venga aggredito dai creditori), impossibilità di accedere a finanziamenti o di avere carte di credito, bancomat.

“Una legge efficace ma di cui poco o niente si parla, che consente una vera e propria rinascita per le persone sovraindebitate: le quali, mettendo a disposizione parte del proprio reddito o il proprio patrimonio, si esdebitano: vale a dire che, con il poco che hanno, salvaguardando la loro parte di entrate atta a garantire il prosieguo di una vita dignitosa, ottengono la cancellazione anche fino al 90% del cumulo debiti maturato verso privati, banche e Fisco, compresa la rimozione del proprio nominativo da tutte le banche dati dei cattivi pagatori. E poter così ripartire da zero, liberi da ogni vincolo con un passato disastroso e pesante”, dichiara SDL Centrostudi, società bresciana esperta nel campo della lotta agli abusi bancari e degli agenti di riscossione.





COME SOPRAVVIVERE A EQUITALIA (ORA AGENZIA DELLE ENTRATE-RISCOSSIONE) COME SOPRAVVIVERE A EQUITALIA (ORA AGENZIA DELLE ENTRATE-RISCOSSIONE) Reviewed by Redazione on 12:11 Rating: 5

Nessun commento